CAPITANI CORAGGIOSI!

Centro Estivo Territoriale per bambini e ragazzi 6-15 anni.Se siete residenti a Ponteranica ed avete figli con età compresa tra i 6 ed i 15 anni, e, soprattutto siete interessati a far vivere loro una MERAVIGLIOSA esperienza estiva che si terrà dal 22 giugno al 31 luglio…. vi aspettiamo, per la presentazione del progetto, MARTEDI’ 9 GIUGNO alle ore 21, presso la stanza virtuale a questo link:
https://meet.jit.si/seratapresentazioneCREterritoriale7-15anni
Ebbene si, nasce da un atto di CORAGGIO e da un’assunzione di responsabilità da parte di tutte le agenzie che, con diverse competenze, abitano il territorio del Comune di Ponteranica. E’ stato un atto di coraggio iniziare a prendere in esame la possibilità di organizzare un insieme organico di attività estive rivolte ai bambini e ai ragazzi residenti a Ponteranica in una situazione sanitaria da poco uscita dalla fase di emergenza e all’interno di un quadro normativo in continua evoluzione. E’ stato un atto di RESPONSABILITA’ avviare un percorso di confronto e concertazione tra tutte le realtà coinvolte per riuscire a trovare possibili risposte a due esigenze attualmente vivamente presenti all’interno della COMUNITA’. Ancora più che negli anni passati quest’anno il CRE intende svolgere due importanti funzioni. Da un lato dovrà rispondere al bisogno dei genitori di conciliare l’accudimento dei figli e la ripresa dell’attività lavorativa nelle diverse declinazioni che il nuovo scenario sociale sta proponendo a ciascuno di noi. Dall’altro rappresenterà il primo incontro dei bambini e dei ragazzi con un contesto collettivo dopo il lockdown, contesto in cui si dovrà coniugare l’attenzione alla salvaguardia della salute e alla prevenzione dei contagi dei partecipanti con la necessità di far vivere ai bambini e ai ragazzi una situazione aggregativa in cui possano ritrovare il piacere della contiguità con i pari e vivere un’esperienza serena e divertente.
Lavorando per i “piccoli” della Comunità ogni realtà coinvolta ha dovuto mettere in sospensione le modalità con cui ciascuna realizzava i Cre cercando di salvaguardarne l’intenzionalità educativa e di trovare, nel confronto con gli altri, nuove modalità per esprimerla. Durante il percorso intenso di lavoro di rete si è trovato anche il modo di sperimentare nel concreto quale potenza possa avere il costituirsi di una COMUNITA’ EDUCANTE che, valorizzando le differenze di ciascuna realtà coinvolta, riesca a riconoscersi in un progetto condiviso. Un prezioso effetto collaterale della drammatica situazione che stiamo ancora vivendo che ci si deve impegnare a mantenere vivo nel prossimo periodo.
“Capitani coraggiosi” intende rispondere al bisogno dei bambini e dei ragazzi di ripristinare modalità relazionali normalizzanti ma contestualizzate all’interno delle regole richieste dall’attuale situazione sanitaria. “Capitani coraggiosi” intende quindi far sperimentare ai bambini e ai ragazzi nuovi modi di stare insieme agli altri in sicurezza ma mantenendo tutte le potenzialità che l’incontro con i coetanei racchiude. E’ importante accompagnare bambini e ragazzi a vivere il “distanziamento sociale” non come limite ostativo alla piena libertà di espressione, ma come la risorsa che consente loro di rivedere coetanei sperimentando nuove modalità di stare insieme. “Capitani coraggiosi” proporrà, quindi occasioni ludico-ricreative che garantiscano il distanziamento spaziale ma la vicinanza sociale, un nuovo modo di vivere la socialità al tempo del Covid19.E’ necessario infine accompagnare ragazzi e bambini a riappropriarsi di spazi che stimolino creatività, fantasia, la scoperta e la sperimentazione delle proprie risorse e potenzialità, soprattutto dopo mesi d’isolamento che hanno creato uno stop radicale alle consuete dinamiche di crescita fondamentali per il loro sviluppo evolutivo in particolar modo per quelli tra loro che vivono situazioni di particolare fragilità personale o familiare.IN PARTICOLARE CI SIAMO POSTI QUESTI OBIETTIVI:• Alfabetizzare i bambini e i ragazzi a forme di relazione e socializzazione congruenti con le nuove regole sociali creando le condizioni anche per il loro futuro riavvicinamento all’esperienza scolastica;• Ricreare spazi di normalità controllata per consentire ai bambini e ai ragazzi di riaccostarsi al senso di appartenenza al gruppo dei pari e alla comunità;• Consentire l’esplorazione di sé e del “mondo esterno alla casa” con una particolare attenzione agli ambienti naturali;• Accompagnare a vivere la prossimità fisica facilitando la rielaborazione delle emozioni e dei vissuti connessi all’esperienza del lockdown (ad es. paura, diffidenza, senso di vuoto, disabitudine alla contrattazione con gli altri, mancanza di ritualità e ritmo nelle giornate, etc.);• Facilitare la messa in gioco delle competenze personali e lo sviluppo del protagonismo;
Cosa aspettate?!?!? Ci si vede nella stanza virtuale!!Spargete la voce! Le pre-iscrizioni saranno aperte al termine dell’incontro fino a giovedì 11.
Amministrazione Comunale, Oratori, Società Sportive, Cascina dell’Agro, Progetto Giovani, SMEF e terzo settore. 
#InsiemeCeLaPossiamoFare #ComunitaEducante #CentriEstivi